Uno scrittoio digitale …

30 maggio 2009

Inversion of Control

Archiviato in: java — Tag:, , — admin @ 21:26

Fino ad un mese fà, non sapevo neanche di cosa si trattasse … pensavo a qualche metodo abbastanza barbaro e poco utilizzato per imporre ” un buon metodo di progettazione “. Per fortuna sto imparando a mie spese che la conoscenza è finita, l’ignoranza è infinita.
Suggerisco un paio di approcci abbastanza banali ma fondamentali per capire almeno di cosa si tratta:

http://programmando.iobloggo.com/9/inversion-of-control
http://www.giampierogranatella.com/blog/?p=236

Montare la partizione di Swap su file

Archiviato in: ubuntu — Tag:, — admin @ 21:13

Come spostare ad esempio lo swap su file, questo passaggio può essere utile sia per l’utente sprovveduto che non ha creato la partizione di swap in fase di installazione ( anche se si potrebbe rimediare con Gparted, nel caso il file system preveda il ridimensionamento ) sia per evitare di dare spazio fisico alla parte dedicata allo swap e attribuirgli invece uno spazio dinamico
su un file, evitando di avere una partizione e tenendo conto che comunque le prestazioni di swap sarebbero sempre inferiori rispetto alla ram fisica.
Per poter montare la partizione di swap su file bisogna seguire i seguenti comandi:

$ sudo dd if=/dev/zero of=/.swap.img bs=1048576 count=768
$ sudo mkswap /.swap.img
$ sudo nano /etc/fstab

E aggiungete alla fine:
/.swap.img swap swap noauto,defaults 0 0

$ sudo swapon /.swap.img

Infine per controllare se tutto funziona …
$ free -m

13 maggio 2009

regex o regexp

Archiviato in: linux — Tag: — admin @ 20:36

Ogni regex comincia e finisce con il carattere slash (/): così: /regex/. Se il testo contenuto tra i due slash è testo semplice verrà ricercata esattamente quella sequenza di caratteri (distinguendo tra maiuscole e minuscole) ma esistono alcuni caratteri particolari che se inseriti all’interno della regex hanno un significato diverso dal loro simbolo, ne vedremo solo alcuni:

^ « apice » ha due significati: se messo all’inizio della regex impone che la linea cominci con quello che segue l’apice; se usato con le parentesi quadre e messo prima di un carattere significa: tranne il carattere che segue, è una negazione
$ « dollaro » se messa alla fine della regex impone che la linea finisca con quello che precede il dollaro
. « punto » qualunque carattere
* « asterisco » accetta zero o più ripetizioni del carattere precedente
+ « più » accetta una o più ripetizioni del carattere precedente
[ ] « parentesi quadre » tutti i caratteri all’interno delle [ ] sono accettati: le due parentesi si
comportano come un singolo carattere
[^ ] « parentesi quadre con apice » tutti i caratteri tranne quelli all’interno delle [ ] sono accettati
/ « slash » inizia/termina l’espressione regolare
\ « barra rovesciata » tratta il carattere speciale che segue come un normale carattere testuale o viceversa tratta un normale carattere come un carattere speciale

Esistono poi delle speciali classi di caratteri: sono comode e vale la pena utilizzarle! … …

Funziona con WordPress